lunedì 30 marzo 2009

CHI E' DIO?


In un discorso tenuto a Berlino, lo stesso Einstein diede di se stesso questa immagine: «Sebbene io sia un tipico solitario nella vita quotidiana la mia consapevolezza di appartenere alla comunità invisibile di coloro che lottano per la verità, la bellezza e la giustizia, mi ha impedito di sentirmi isolato. L'esperienza più bella e profonda che un uomo possa avere è il senso del mistero: è il principio sottostante alla religiosità così come a tutti i tentativi seri nell'arte e nella scienza. Chi non ha mai avuto questa esperienza mi sembra che sia, se non morto, allora almeno cieco. È sentire che dietro qualsiasi cosa che può essere sperimentata c'è qualcosa che la nostra mente non può cogliere del tutto e la cui bellezza e sublimità ci raggiunge solo indirettamente, come un debole riflesso. Questa è la religiosità, in questo senso sono religioso. A me basta la meraviglia di questi segreti e tentare umilmente di cogliere con la mia mente una semplice immagine della sublime struttura di tutto ciò che è lì presente».

7 commenti:

Marianna Sinacori ha detto...

io non so , ma sono pur certa che DIO c'è

frufrupina ha detto...

Dio è colui che ci dona quella luce interire..quella luce che ti dà la consapevolezza di avere tanto amore...Dio è colui che ci ha creati...colui che ci indica sempre la retta via...l'amore...la ragione...l'umiltà...il coraggio...Dio per me è acqua...e luce...e vita...e speranza...IL MIO DIO MI AIUTA AD AFRONTARE LE CATTIVERIE GRATUITE...dandomi forza e coraggio,le sofferenze,e le amarezze...Dio e ovunque...non lo vedi...ma lo senti....Serena serata.

miky ha detto...

X Marianna e Frufrupina.
Grazie per la visita,penso di aver proposto un bel argomento, spero rispondano anche gli altri amici blogger.

Lindalov ha detto...

Sono molto d'accordo.

Oggi religione si confonde con istituzione religiosa.
Io credo che alla base ci sia proprio questo mistero e una profonda connessione col cosmo in generale. Poi, la continua ricerca del senso della vita ci porta a credere in entità a se stanti che, pur essendo lo stesso, hanno nomi diversi in paesi diversi.

sotto questo aspetto siamo tutti uguali: piccoli, soli e smarriti nell'universo. :-)

Ciao Miki!
LL

serenella ha detto...

Ciao Mik. In verità sento anch'io di "appartenere alla comunità invisibile di coloro che lottano per la verità"....ma mai lA SI POSSIEDE REALMENTE.

Anonimo ha detto...

Non abbiamo o possiamo affermare un qualcosa di assoluto....nessuno!!!!Perchè è tutto un mistero e non c'è una risposta certa

Anonimo ha detto...

dio esiste